Una tradizione familiare e un'istituzione a Nizza

Il Westminster Hotel & Spa è intimamente legato alla storia di Nizza. Inaugurato nel 1881, prende il nome dal Duca di Westminster. È tuttora di proprietà della famiglia Schmitz-Grinda, imprenditori e medici impegnati nella vita pubblica di Nizza.

Il Westminster Hotel & Spa, testimone di oltre un secolo e mezzo di storia della Riviera, ha un posto in prima fila sulla famosa Promenade des Anglais, con i suoi chioschi, le pergole e le non meno famose sedie blu.
Tra i suoi tesori figurano gli straordinari affreschi della Grand Hall, opera di un artista fiorentino, i ferri dorati delle scale e una collezione unica di dipinti del pittore Bensa che ritraggono vedute di Nizza prima del 1860.

 

1878

La famiglia Schmitz, antenata degli attuali proprietari, acquistò due ville sulla Promenade des Anglais per farne un hotel, che commissionò all'architetto Louis Castel.

Ottennero anche il permesso dalla famiglia del Duca di Westminster di chiamare il nuovo hotel Hôtel Westminster.

 

1904

Il retro del già famoso hotel fu ampliato per creare la Hall aux Fresques, un ristorante con menu "table d'hôte" (oggi il Salon Président), il Salon Belle Epoque e nuove camere sul lato Jardin Masséna. menu "table d'hôte" (ora Salon Président), il Salon Belle Epoque e nuove sale sul lato Jardin Masséna.

1950

Madame Schmitz passò l'hotel a suo nipote, il dottor Jean-Paul Grinda, una figura molto nota a Nizza, la cui influenza personale e la cui fortuna segnarono la modernizzazione dell'hotel, pur mantenendo l'atmosfera di fine secolo del Westminster.

1961

Le ex grandi sale ristorante sono state trasformate in sale riunioni.

Sono stati aperti due ristoranti, di cui uno sulla Promenade des Anglais e un bar in stile coloniale inglese, entrambi affacciati sul mare. L'Hotel Westminster è un luogo ricco di storia, uno degli alberghi più rappresentativi della Costa Azzurra per le arti e la cultura del Sud della Francia... Sorvegliato da due leoni di pietra provenienti dalla villa Les Cariatides, l'Hotel Westminster e il suo quasi museo potrebbero oggi riassumere più di un secolo e mezzo di storia della Riviera.

Nel 1858, il famoso compositore tedesco Giacomo Meyerbeer scrisse i primi due atti della sua opera "L'Africaine" proprio a questo indirizzo, e all'inizio del secolo un artista fiorentino realizzò gli straordinari affreschi della Grand Hall. Nel 1961 gli arredi delle scale sono stati dorati a foglia d'oro.

Nello stesso anno, l'hotel ha acquisito una collezione unica di dipinti del pittore Bensa che raffigurano vedute di Nizza prima del 1860, agli albori di un certo sentiero ombreggiato che costeggiava la Baia degli Angeli, allora molto di moda tra i ricchi inglesi...

Quick Response Code